agrifutur

Potatura del mandorlo: ecco la guida per farla al meglio

10 settembre 2018

Il mandorlo (Prunus dulcis) è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rosaceae e al genere dei prunus. La mandorla è invece il seme di questo albero. È nativo dell’Asia Sud-occidentale.

Il mandorlo è un piccolo albero, caducifoglie e latifoglie, alto fino 5-7 m. Il mandorlo ha crescita lenta ed è molto longevo, può diventare plurisecolare.

Presenta la radici a fittone e fusto dapprima diritto e liscio e di colore grigio, successivamente contorto, screpolato e scuro. Le foglie, lunghe fino a 12 cm, sono lanceolate e picciolate.

I fiori, bianchi o leggermente rosati e con un diametro fino a 5 cm, hanno 5 sepali, 5 petali, 40 stami (disposti su tre verticilli) e un pistillo con ovario semi-infero. I fiori sbocciano all’inizio della primavera: è tra le fioriture più precoci e, dove il clima è mite, può avvenire anche tra gennaio e febbraio.

Il frutto è una drupa contenente, la mandorla, cioè il seme con guscio legnoso ricoperto da un mallo verde. le mandorle si raccolgono in settembre-agosto a seconda delle cultivar.